Intred

website
comune
BRESCIA
settore
TELECOMUNICAZIONI

Daniele Peli

Al passo con i grandi competitor del settore, Intred - con Fastweb e Telecom Italia - ha vinto la gara Infratel da 273 milioni di euro per portare in 34mila scuole italiane la banda ultralarga con connessioni da 1 Gb/s simmetrici.

Intred provvederà alla fornitura di servizi di connettività Internet a banda ultralarga presso le sedi scolastiche della Lombardia, compresa la fornitura di fibra ottica in accesso e di servizi di gestione e manutenzione.

Per l’azienda guidata dal fondatore e amministratore delegato Daniele Peli, presente in Borsa su Aim Italia, questa rappresenta un’ulteriore opportunità di espansione del servizio.

Daniele Peli: «Portiamo vantaggi concreti alle amministrazioni locali»

«Per Intred si tratta di un’operazione che vale 40 milioni di euro - conferma Daniele Peli - che ci porterà a collegare 4.500 scuole nella nostra regione, delle quali un’ottantina a Brescia e 750 in tutta la nostra provincia. Per Intred si tratta di un intervento che assume significati che vanno oltre quanto previsto dal bando: raggiungendo capillarmente tutti i comuni che hanno una scuola ramificheremo la nostra rete sul territorio portando un beneficio anche ai clienti business e consumer. Contiamo di completare il 60% dell’intervento entro la metà dal prossimo anno».

Intred rappresenterà un valore aggiunto per tutta la Lombardia: «Soddisfiamo i bisogni presenti e futuri della scuola, ma portiamo anche vantaggi concreti alle amministrazioni comunali che, oltre all’eccellenza del servizio, per cinque anni non avranno costi da sostenere perché questi saranno a carico dell’amministrazione centrale».

Quali saranno, invece, i vantaggi per i cittadini e per le aziende del territorio? «Completando la nostra espansione territoriale, sia i clienti consumer che quelli business avranno a disposizione nuovi collegamenti ad alta velocità - precisa Daniele Peli -. Inoltre, anche con questa operazione Intred ha acquisito una posizione di forza sul mercato e un forte accreditamento presso la pubblica amministrazione rendendo più snella ogni procedura».

Continua così la crescita dell’azienda guidata da Daniele Peli che, ad oggi, conta oltre 45mila clienti attivi e nei primi nove mesi del 2021 ha registrato una crescita del 10%.

Un’espansione costante supportata da una struttura in continua evoluzione: «Attualmente abbiamo 160 dipendenti - chiude l’imprenditore bresciano - ma, a supporto dei nostri programmi, abbiamo necessità di inserire altri addetti commerciali, ingegneri e tecnici specializzati. Prevediamo, entro il prossimo anno, di raggiungere le 200 unità».

A cura di Numerica

Editoriale Bresciana